domenica 5 febbraio 2017

Trump a Gentiloni: “Italia ha un posto nel mio cuore”



Nel corso del colloquio telefonico avuto ieri sera, il presidente degli Stati Uniti Donald Trumpe il primo ministro Paolo Gentiloni si sono accordati per mantenere la cooperazione bilaterale nella “lotta per eliminare lo Stato islamico e altre organizzazioni terroristiche” e “il presidente Trump ha ribadito l’impegno degli Usa con la Nato e ha sottolineato l’importanza che tutti gli alleati della Nato condividano il peso monetario della spesa nel settore della difesa”.
È quanto fa sapere la Casa Bianca, nel riferire del colloquio. Secondo quanto riporta Il Giornale: “Come già indicato dal Governo italiano, la Casa Bianca ribadisce che Trump ha confermato che sarà presente al vertice del G7 che si terrà a maggio a Taormina. I due leader hanno discusso inoltre della situazione in Libia e “dell’afflusso di migranti e rifugiati in Europa”.
Trump ha accusato diverse volte la Nato di essere “obsoleta” e l’anno scorso ha criticato i partner europei dell’Alleanza atlantica sostenendo che non fornivano fondi sufficienti, oltre a suggerire che avrebbe potuto ridurre l’appoggio degli Stati Uniti. Per oggi Trump ha in programma una telefonata con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, per la prima volta da quando si è insediato alla Casa Bianca lo scorso 20 gennaio. Infine come riporta ilCorriere e Lettera43, Trump avrebbe detto a Gentiloni: “L’Italia ha un posto riservato nel mio cuore, tanti miei elettori sono italo-americani”.
di Franco Grilli per Il Giornale
Fonte: Ansa

Nessun commento:

Posta un commento