sabato 8 aprile 2017

COSTITUZIONE ITALIANA costantemente CALPESTATA. L’articolo 11: “L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA”, SEMPRE!

costituzione-italiana
Ricordiamo al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, e a tutti i suoi scagnozzi, che la COSTITUZIONE, che loro sono soliti CALPESTARE, all’articolo 11 ci ricorda che l’Italia RIPUDIA LA GUERRA!
Di seguito riportiamo l’ARTICOLO 11 DELLA COSTITUZIONE.
L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.
Dichiarazioni rainews
Dichiarazioni repubblica 01Dichiarazioni repubblica 02
Dichiarazioni ansa
Quindi cari CRIMINALI siete voi che state portando il mondo dritto all’inferno con le vostre scellerate menti e azioni. Occupatevi piuttosto del bene del paese piuttosto che continuare a STUPRARLO continuamente. Un giorno, spero molto vicino, dovrete risponderne in toto MALEDETTI CRIMINALI.
Se volete la guerra, bene, però andateci voi e i vostri scagnozzi, giornalisti in primis, a combatterla. Visto lo schifo di propaganda che state portando avanti.
Troppo facile parlare con il culo degli altri.
Ci appelliamo alle persone intellettualmente normo-dotate a boicottare questa fogna. Non prestate il vostro servizio a questi criminali. Riflettete sulle vostre azioni quotidiane.
A chi è arruolato nelle forze armate si dimetta immediatamente, altrimenti reputatevi CRIMINALI. A chi vuole arruolarsi, non fatelo, non macchiate la vostra dignità e la vostra coscienza. Trovatevi un altro lavoro, anche se la crisi è devastante. Infine ai giornalisti di regime che propagandano LETAME costantemente possiamo solo augurare di andare all’INFERNO con tutta la merda che scrivono!! Un giorno, pure voi ne DOVRETE RISPONDERE!!
fonte https://disquisendo.wordpress.com/2017/04/08/costituzione-italiana-costantemente-calpestata/

Nessun commento:

Posta un commento