martedì 28 febbraio 2017

Laura Boldrini esulta per la sua raccolta firme contro il dissenso in rete, noi firmiamo per mandare a casa lei


#bastabufale fa solo 14mila firme. Contro la Boldrini già in 40mila

Laura Boldrini esulta per la raccolta firme contro le fake news. Ma online spopola una petizione per ottenere le sue dimissioni

ilgiornale
di Giuseppe De Lorenzo
21/02/2017

Laura Boldrini esulta, anche se non è chiaro perché. La sua raccolta firme contro le bufale online (www.bastabufale.it) ha raggiunto la mastodontica - si fa per dire - cifra di 14mila sottoscrizioni.

 
 Censura 2007 Peter Phillips
Project Censored
Per carità, sono passati solo dieci giorni dal lancio dell'iniziativa, ma non è certo una cifra enorme per una campagna sponsorizzata dalla presidente dalla Camera, rilanciata da tutti quotidiani nazionali e soprattutto che richiede pochi sforzi agli italiani (basta indicare nome, cognome e mail: niente soldi o controlli ufficiali).

Lasciamo perdere il fatto che per presentare una proposta di legge di iniziativa popolare di firme ne servirebbero 50 mila. Per fare un confronto limitiamoci alle battaglie della Rete. La petizione lanciata su CitizenGo Italia per chiedere le dimissioni di Francesco Spano, il direttore dell'Unar finito nella bufera per il finanziamento di circoli gay in cui si praticano orge e prostituzione, ha raccolto in un giorno ben 17 mila firme. Ed è rimasta online meno di 24 ore. Oppure si pensi alla richiesta di dimissioni di Valeria Fedeli, neo ministro dell'Istruzione beccata con una laurea mai conseguita: pochi giri di orologio e in 89 mila persone misero una sigla sotto la sottoscrizione online. Allo stesso modo la campagna per fermare lo spettacolo Gender nelle scuole, Fa'Afafine, raggiunse 80 mila adesioni in soli sei giorni.

Potremmo andare avanti per ore ed ore. In realtà se la petizione #bastabufale è, come dice la maestrina,
"la dimostrazione di quanto sia sentito il problema della disinformazione, delle bufale e delle false notizie nel nostro Paese",

Libri Proibiti
allora c'è da pensare che non siano molti gli italiani interessati al tema. Povera Boldrini. Inoltre bastabufale.it non è certo il massimo della credibilità. All'appello del presidente della Camera, come scritto alcuni giorni fa da ilGiornale, insieme a Fiorello e Francesco Totti, si è infatti registrato pure Sandro Il Bufalaro. Chi è? Nessuno: un troll (falso profilo) inventato da noi. Chissà se tra le 14 mila firme rivendicate dalla Boldrini c'è ancora lui, visto che a noi non sono arrivate mail di cancellazione. È credibile una campagna contro le bufale che si vanta del sostegno di un Bufalaro?

Comunque, passi pure questa. Il fatto è che un appello che chiede soltanto nome, cognome e mail ai sottoscrittori non è certo il massimo dell'attendibilità. Per fare un esempio, da circa sei mesi sulla piattaforma Change.org gira una petizione per chiedere alla Boldrini di lasciare la poltrona della terza carica dello Stato.
"Non possiamo permettere - si legge - che a rappresentarci ci siano persone come lei".
Totale adesioni: circa 40 mila. Raccolte allo stesso modo in cui le raccoglie lo staff presidenziale: ovvero non certificate.


Alla fine della campagna, scriveva ieri la divina Laura su Facebook,
"convocheremo intorno a un tavolo tutti i soggetti che possono e devono contribuire ad arginare il fenomeno delle fake news". Ovvero Google, Facebook, i giornali, il governo e via decendo. "Piú firme avrá l'appello più saremo forti nel far sentire la nostra voce",
dice Boldrini. Per ora l'hanno seguita in pochi.



Interessante commento all'articolo :
Un "politico", specialmente di estrazione comunista, che lotta contro le "Fake news" in realtà sta sostenendo: "le menzogne per condizionare le masse le devo poter emettere solo io".

I Libri Sono
Pericolosi
Segnali e dichiarazioni che sono preoccupatissimi per la forza della rete e dei social network, il dissenso e il risveglio delle coscienze sono innumerevoli, in primis Israele che chiede Censura mondiale di Internet e ha creato anche un meccanismo Sniper, il nuovo Golem, ricordiamo Napolitano ma anche Zbigniew Brzeziński il fondatore della commissione trilaterale ed ex consigliere per la sicurezza nazionale USA tra i tanti, ma c'è lo speculatore George Soros tra i ricchissimi finanziatori del nuovo sistema “anti-bufale” annunciato da Facebook, una rivelazione, del Daily Mail, che poi verranno valutate secondo linee guida dettate da una organizzazione finanziata da Soros appunto e Bill Gates tra gli altri, farò seguire un articolo, sempre il peggio del peggio, grandi manovre finalizzare a questo obiettivo sono già in corso in USA, Francia, Gran Bretagna, Germania, la guerra continua anzi è al massimo della sua espressione, perchè mai c'era stato un tentativo di difesa e ribellione, forse il 1968 ma era cosa molto diversa, probabilmente un embrione non completamente consapevole, ora è tutto più che ben chiaro !!!
Imprescindibile che noi ci difendiamo, è l'unica arma che abbiamo al momento, magari faremo una contro raccolta di firme, per ora :
"PER ORGANIZZARE UNA DIFESA EFFICACE CONTRO IL DDL GAMBARO CHE CHIEDE SANZIONI E RECLUSIONE PER CHI MANIFESTA LIBERO PENSIERO IN RETE . PARTECIPATE ALL’ INCONTRO – DIBATTITO“REGOLAMENTAZIONE DELL’ONLINE – NO A PROPOSTE LIBERTICIDE”NELLA SALA ISMA DEL SENATO (PIAZZA CAPRANICA) GIOVEDI 2 MARZO DALLE ORE 11:00. WAC (Web Activists Community) e Pandora TV, su iniziativa della senatrice De Pin".
Articolo 71 della Costituzione Italiana
"Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli".
  Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Ma torniamo alla "cara" presidente del consiglio, dato che si è distinta per tutto quello che può essere contro il popolo italiano, pare invasata, è evidente che fa ed è al soldo di interessi sovranazionali, deve andare a casa, abbiamo parecchie petizioni attive in rete ne ho selezionate tre :

Dimissioni On. Laura Boldrini

Sottoscrizione pubblica per richiedere le dimissioni dell'On. Laura Boldrini dalla carica di Presidente della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana. Ieri si è svolto in Aula l'omicidio verso la Democrazia, la Presidente Boldrini ha pensato di usare la "Tagliola" strumento che toglie alle opposizione anche l'unico diritto che hanno: LA PAROLA! Dimissioni Subito! 54.600 firme
FIRMA


Dimissioni della Presidente della Camera Laura Boldrini

Laura Boldrini riveste la carica di presidente della Camera dei Deputati, la seconda più importante carica della Repubblica Italiana dopo quella del Presidente della Repubblica e insieme al Presidente del Senato.

In virtù di ciò, oltre il suo ruolo, ovvero quello di provvedere al corretto funzionamento della Camera dei deputati, Laura Boldrini dovrebbe avere come scopo principale del suo lavoro, quello di fare gli interessi del popolo italiano.

In questi anni abbiamo visto la Boldrini impegnata in ogni tipo di battaglia legata al tema dell'accoglienza o in merito alla sostituzione di alcune parole, che a suo dire, andrebbero usate al femminile.

Proprio tale "passione" per alcuni temi specifici, dimostra, come il suo contribuito in politica, sia legato quasi ed esclusivamente a tematiche che non migliorino in alcun modo la condizione del cittadino comune.

Per questo crediamo che una delle più alte cariche dello Stato come il presidente della Camera dei Deputati non possa essere impersonata dalla figura di Laura Boldrini e per il medesimo motivo ne chiediamo le dimissioni.  41.600 firme
FIRMA

DIMISSIONI DI LAURA BOLDRINI E DEL MINISTRO CECILE KYENGE

Dopo gli ennesimi episodi di inaudita violenza e atti osceni in luogo pubblico da parte di extracomunitari nei confronti degli italiani offendendo la nostra dignità e privandoci della nostra vita...
Il presidente della Camera Laura Boldrini e il ministro per l'integrazione Cecile Kyenge devono dare le proprie dimissioni per il bene dell'Italia. 6.000 firme
FIRMA
ArturoNavone


Fonte ilgiornale
https://unmondoimpossibile.blogspot.it/

Dentro il sistema, non c’è Speranza..

dp

Tra quanti, nel ’90, si opposero allo scioglimento del PCI era prevalente un elemento di rabbia e di paura. Rabbia per il bambino che i gorbacioviani di casa nostra stavano buttando insieme all’acqua sporca, paura di affrontare il futuro senza una bussola ideologica.
Occhetto e chi venne dopo di lui pensarono di riempire, con l’aiuto dei media ‘amici’, il vuoto elettorale e di potere che avrebbero lasciato i ‘morituri’ DC e PSI. L’ostacolo a tale progetto era diventato il partito di Berlusconi e tutte le energie politico-mediatico-giudiziarie vennero spese per rimuoverlo.
La nuova bussola per la nomenclatura post PCI erano diventati i voti per avere posti di potere; questo ne ha fatto una barca alla deriva priva di vigilanza e di filtri politico-ideologici, verso pirati e avventurieri di ogni sorta, malavita compresa.
Il nido ideale per i cuculi ex Dc, espertissimi nella costruzione delle clientele e ben introdotti nei gangli dello Stato e negli ambienti curiali e framassonici.
Renzi si sente un condottiero come Alessandro il Grande, credendo che per invadere il PD siano stati strategici il suo ‘occhiolino’ a Berlusconi e la sua alleanza con i media delle banche e delle multinazionali, che convinsero Bersani & soci a svolgere ‘primarie aperte ai non iscritti’ in cui furono portati a votare anche gli elettori del PDL e gli ospiti dei centri per l’immigrazione.
Ma la mutazione era già in atto da tempo, tant’è che dopo la segreteria Veltroni, durata poco più di un anno ed usata fondamentalmente per spostare il PD al centro dello schieramento politico, imbarcando il Partito della Margherita, fu l’ex DC Franceschini ad essere eletto segretario del PD (secondo con 92 voti, un altro ex DC, Arturo Parisi).
Dov’erano gli attuali scissionisti o sedicenti tali ?
Già da tempo, per lenta emorragia, era scomparsa ogni capacità di analisi, passando al copia-incolla delle tesi Aspen e delle fondazioni di Soros.

Renziani e scissionisti non hanno nessuna diversità d’idee su :
– globalizzazione e taglio welfare, diritti e salari;
– moneta creata dalle banche della grande finanza;
– Europa delle banche, che toglie sovranità nazionale;
– guerre, golpe, terrorismo per il nuovo colonialismo globalizzatore;
– non applicazione dei principi costituzionali;
– incremento corruzione;
– immigrazione fuori controllo…


La sintesi più fulminante della parabola dal PCI al Pidirenzi è di Cacciari : “ Il PD è nato morto”.
Per questo nessun può capire in cosa siano diversi i renziani dagli scissionisti che usciranno o da quelli che resteranno nel Pidirenzi … a spartirsi le cariche residue, spettanti alle minoranze.

fonte https://nandorossi.wordpress.com/2017/02/27/dentro-il-sistema-non-ce-speranza/

PROGETTO NUCLEARE DEL TERZO REICH: DOCUMENTI DESECRETATI RACCONTANO DI UN FUNGO ATOMICO SULLA GERMANIA

Risultati immagini per nazista

(di Davide Bartoccini)
28/02/17 
Hitler era ad un passo dall’ottenere la più bramata tra le sue fantascientifiche ‘Wunderwaffen’: una bomba nucleare con la quale avrebbe ribilanciato le sorti del secondo conflitto mondiale. Secondo il rapporto APO 696, siglato da numerosi agenti dei servizi segreti americani (OSS) e britannici (MI6), e accompagnato dalla testimonianza diretta di quattro esperti tedeschi - due fisici, un chimico e un esperto di missili - gli scienziati nazisti che formalmente non portarono mai a termine il ‘programma nucleare’ da impiegare contro il nemico, avrebbero comunque dimostrato al Führer che un arma nucleare era conseguibile. La dimostrazione avvenne nell’ottobre del 1944 attraverso il test di una ‘testata rudimentale’.
Secondo la dichiarazione del pilota tedesco Hans Zinsser, che era in volo il giorno del test, ‘un fungo atomico’ si levò nel cielo nei pressi di Ludwigslust. Sul suo registro di volo, consegnato ed esaminato dagli investigatori alleati al termine della guerra, si legge distintamente: "I primi di ottobre del 1944 ero in volo a 12-15 km dalla stazione per i test nucleare nei pressi Ludwigslust, sud di Lubecca. Una nube a forma di fungo con sezione fluttuanti accompagnata da turbolenze si leva dal suolo fino ad un altezza di circa 7000 metri senza collegamenti apparenti oltre il punto in cui ha avuto luogo l’esplosione. Forti disturbi all’apparato elettronico rendono impossibile ogni comunicazione radio e impediscono la corretta consultazione della strumentazione di bordo". Questo report è stato recentemente declassificato da ‘top secret’ e proviene dagli archivi nazionali di Washington.
Secondo le stime effettuate la nube, che si sarebbe estesa per oltre 10 km (6,5 miglia), è stata descritta come di 'strane e inconsuete colorazioni’. La manifestazione della singolare nube a fungo fu seguita da un’onda d'urto percepita distintamente sulla barra di pilotaggio del He-111 sul quale Zinseer si trovava. Secondo un altro registro di volo consultato dagli investigatori alleati, un secondo pilota alzatosi in volo un’ora più tardi e decollato anch’esso nell’area nei pressi di Ludwigslust osservò lo stesso fenomeno.
L’archivio custodiva anche la testimonianza del corrispondente italiano Luigi Romersa, inviato da Mussolini per assistere e riferire riguardo la ‘nuova arma dei tedeschi’. Roversa osservò l’esplosione da terra. È ben noto come Hitler perseguisse con tutte le sue risorse l’obiettivo di padroneggiare la tecnologia nucleare per poterla impiegare in maniera offensiva o come deterrenza attraverso i suoi missili balistici: i razzi Vergeltungswaffe V2. Se il Terzo Reich fosse stato capace di lanciare dalla base di Peenemünde anche un solo missile dotato di potenza atomica avrebbe senza dubbio costretto alla resa il Regno Unito sconvolgendo in tal modo le sorti del conflitto.
La testimonianza dei quattro scienziati tedeschi presente nel report declassificato fa inoltre menzione di un incontro top secret avvenuto a Berlino nel 1943 tra il cancelliere Adolf Hitler e il ministro agli armamenti Albert Speer: l’incontro venne riportato come 'vertice nucleare’. Che gli alleati fossero al corrente dei progressi del programma nucleare nazista basato sugli studi della ‘fissione nucleare dell’uranio’ pubblicati nel 1939 dagli scienziati Otto Hahn e Fritz Strassmann - concomitante al Progetto Manhattan condotto negli Stati Uniti da Oppenheimer e Fermi - è ben noto date le numerose operazioni militari che dedicano tra il ’42 e il ’43 al sabotaggio della produzione di ‘acqua pesante’ (deuterio e ossigeno): reagente che veniva impiegato come moderatore chimico per permettere al plutonio 239 di raggiugnere la fissione nucleare. Nonostante questo il report redatto dagli investigatori dei servizi segreti alleati si conclude affermando che non si ritiene che i tedeschi sarebbero stati in grado di innescare una reazione nucleare necessaria ha provocare un’esplosione nucleare controllata. Queste conclusioni non sono dunque in grado di spiegare quanto accaduto nei cieli sopra Ludwigslust nell’ottobre 1944. Probabilmente gli scienziati tedeschi evacuati durante l’Operazione Paperclip - poi ingaggiati dalla CIA a partire dal 1946 - hanno tirato delle conclusioni più dettagliate a riguardo e, forse, hanno capito che per un pelo non erano arrivati... alla bomba atomica!

fonte http://www.difesaonline.it/mondo-militare/progetto-nucleare-del-terzo-reich-documenti-desecretati-raccontano-di-un-fungo
Risultati immagini per nazista

28.02.2017: Intenso IRRAGGIAMENTO con onde elettromagnetiche colpisce l’Europa Meridionale!

28 Febbraio 2017, Spagna, Sud della Francia, Italia, Austria, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Montenegro e Albania colpite fortemente da IRRORAZIONI ELETTROMAGNETICHE.
2017-02-28-bigformat-sat24-onde-elettromagnetiche-italia-16-302017-02-28-bigformat-sat24-onde-elettromagnetiche-italia-16-30-022017-02-28-sat24-onde-elettromagnetiche-italia-012017-02-28-sat24-onde-elettromagnetiche-italia-02
Guardate la sequenza dal satellite… Fa riflettere che le done sono immobili mentre le nuvole,  naturali e artificiali, si muovono
 fonte https://disquisendo.wordpress.com/2017/02/28/28-02-2017-intenso-irraggiamento-con-onde-elettromagnetiche-colpisce-leuropa-meridionale/
Advertisements

domenica 26 febbraio 2017

Le spiagge più belle del mondo

Risultati immagini per spiaggia dei conigli sicilia

Risultati immagini per spiaggia dei conigli sicilia





Vi siete mai chiesti quali sono le spiagge più belle del mondo? Anche se l’estate è ancora lontana gustatevi questa classifica del sito di recensioni di viaggi Tripadvisor e prendete qualche spunto per passare qualche giorno in assoluto relax.
LA TOP TEN MONDIALE – A salire sul gradino più alto del podio (su un totale di 276 località esaminate) non poteva che esserci un litorale nostrano, la bellissima Spiaggia dei Conigli, una vera perla della natura incastonata nella meravigliosa cornice dell’arcipelago delleisole Pelagie, sull’isola di LampedusaLorenzo Brufani, portavoce di TripAdvisor per l’Italia ha commentato così la vittoria: “Avere la spiaggia migliore al mondo rappresenta un motivo di vanto per il settore turistico italiano che può essere davvero orgoglioso dell’apprezzamento mostrato dai viaggiatori di tutto il mondo nei confronti delle bellezze naturali del Bel Paese.”
Medaglia d’argento per la baia caraibica di Grace Bay, sull’isola di Providenciales (arcipelago di Turks and Caicos). Definirlo un paradiso terrestre sarebbe davvero riduttivo, il consiglio è quello di prenderla in considerazione per un’indimenticabile luna di miele. In terza posizione segue l’australiana Whitehaven Beach, 7 chilometri di sabbia bianca e brillante bagnata da un mare verde popolato da una fauna marina sorprendente.

FOTO UFFICIO STAMPA
DAL BRASILE ALLE BERMUDA – Samba e musica, per la quarta posizione rotta verso il Sud America con la Baia do Sancho in Brasile, il luogo perfetto per nuotare e fare snorkeling, mentre in quinta ci spostiamo a Porto Rico con l’incantevole Flamenco Beach (Playa Flamenco) a Culebra.
La sesta classificata è stata definita dai turisti come un meraviglioso monunento naturale capace di lasciare le persone senza fiato. La Playa de las Catedrales (Spagna), situata sul tratto del Mar Cantábrico del Golfo di Biscaglia, è un luogo che vale veramente la pena vedere almeno una volta nella vita.
Chiudono la top ten Lopes Mendes Beach, a  Ilha Grande (Brasile), Horseshoe Bay Beach nelle BermudaEagle Beach ad Aruba e infine Rhossili Bay in Galles. (F.T.)
Top ten mondiale:
1. Spiaggia dei Conigli, Lampedusa, Italia
2. Grace Bay, Providenciales, Turks and Caicos
3. Whitehaven Beach, Airlie Beach, Australia
4. Baia do Sancho, Fernando de Noronha, Brasile
5. Flamenco Beach (Playa Flamenco), Culebra, Porto Rico
6. Playa de las Catedrales, Ribadeo, Spagna
7. Lopes Mendes Beach, Ilha Grande, Brasile
8. Horseshoe Bay Beach, Southampton Parish, Bermuda
9. Eagle Beach, Aruba
10. Rhossili Bay, Swansea, Galles
Top ten europea:
1. Spiaggia dei Conigli, Lampedusa, Italia
2. Playa de las Catedrales, Ribadeo, Spagna
3. Rhossili Bay, Swansea, Galles
4. Playa de ses Illetes, Formentera, Spagna
5. Woolacombe Beach, Woolacombe, Regno Unito
6. Spiaggia di Elafonissi, Elafonissi, Grecia
7. Spiaggia di Iztuzu, Dalyan, Turchia
8. Spiaggia La Pelosa, Stintino, Sardegna
9. Porthminster Beach, St Ives, Inghilterra
10. St Pauls Bay, Lindos, Grecia
Top ten italiana:
1. Spiaggia dei Conigli, Lampedusa, Agrigento
2. Spiaggia La Pelosa, Stintino, Sassari
3. Cala Mariolu, Orosei, Nuoro
4. Baia del Silenzio, Sestri Levante, Genova
5. Spiaggia di Tuerredda, Teulada, Cagliari
6. Spiaggia di San Vito lo Capo, San Vito lo Capo, Trapani
7. Spiaggia di Tropea, Tropea, Vibo Valentia
8. Cala Brandinchi, San Teodoro, Olbia-Tempio
9. Spiaggia del Fornillo, Positano, Salerno
10. Cala Goloritzè, Baunei, Ogliastra


fonte http://tobe.libero.it/2013022142486-viaggi-le-spiagge-piu-belle-del-mondo

LO SAPETE DA DOVE VENGONO I PRODOTTI CHE ACQUISTATE AL LIDL? LEGGETE E RIMARRETE STUPITI



A causa della crisi, in molti si rivolgono ai discount, ma vi siete mai chiesti perché questi prodotti costano poco e soprattutto da dove vengono? Leggendo l’elenco che vi abbiamo preparato, rimarrete davvero stupiti!

Prima Colazione:

Caffè

  • Miscela di caffè macinato per macchina espresso
  • Caffè Bellarom “Crema” – 250gr – prodotto da Jacobs Kaffee (gruppo Kraft)

Cereali

  • Master Crumble – Musli croccante con pezzetti di cioccolata e nocciole – Prodotto in Belgio
  • Choco Rice – Riso soffiato ricoperto con cioccolato – Prodotto in Germania

Biscotti

  • I biscotti Realforno Lidl sono prodotti da Balocco nello stabilimento di Fossano (CN)
  • I biscotti Realforno Fior di cioccolato sono i Gocciolotti della Balocco
  • I biscotti Novellini del marchio Realforno sono prodotti da Balocco nello stabilimento di Fossano (CN)
  • I Savoiardi Lidl sono prodotti da Vicenzi
  • Gli amaretti Realforno lidl sono prodotti da Vicenzi
  • I Frollini economici BoJoy sono prodotti da Unibread (Reggio Emilia) nello stabilimento di Pierantonio (PG) …ex IDU/IDP PISELLI
  • I frollini dorati di Dolfi e Colombini sono prodotti dalla Colussi nello stabilimento di Petrignano d’Assisi(PG)
  • I biscotti Petit Realforno Lidl sono prodotti dalla Colussi nello stabilimento di Petrignano d’Assisi (PG).
  • I Cantuccini del marchio Realforno e Italiamo sono prodotti da Asolo Dolce s.r.l. nello stabilimento di Rignano sull’Arno (FI)
  • Le Sfogliatine glassate del marchio Realforno e Italiamo sono prodotti da Asolo Dolce s.r.l.nello stabilimento di Rignano sull’Arno (FI)
  • Biscotti marchio NEO sono prodotti dalla Deemah – United Food Industries Corporation Ltd. Co.
  • I biscotti Realforno Frivolini sono prodotti da Grif s.r.l. Via Nazionale 2/1 Laghetti di Egna, BZ (prodotto e confezionato in Spagna)
  • I biscotti Realforno Fior di Integrale sono prodotti da Balocco nello stabilimento di Fossano (CN)

Merendine

  • I croissant alla crema e vuoti con lo zucchero Nastrecce Lidl sono prodotti da FBF Gruppo Bauli
  • I Plumcake allo yogurt Nastrecce sono prodotti da MisterDay (Gruppo Vicenzi),nello stabilimento di Nusco (AV).
  • Le Ciambelle di pasta margherita Nastrecce sono prodotte da MisterDay (Gruppo Vicenzi),nello stabilimento di Nusco (AV).
  • I panini al latte Nastrecce sono prodotti nello stabilimento dei panini al latte Morato.
  • I croissant al cacao nastrecce sono prodotte da FBF gruppo Motta -Bauli nello stabilimento di s. Martino Buonalbergo (VR).
  • Le merendine ORANCHOC farcite all’arancia sono prodotte da BALCONI SPA – INDUSTRIA DOLCIARIAs
Via XX Settembre, 5120014 NERVIANO (MI) tel.: 0331580270


Fette biscottate

  • Le fette biscottate a marchio Certossa sono prodotte da Newlat

Prodotti solubili per latte

Apri la dispensa leggi l’etichetta e inserisci qualche prodotto!

Prodotti solubili

  • Il The al limone e alla pesca sono prodotti nello stesso stabilimento della Ristora
  • L’effervescente digestivo granulare solubile é prodotto da Crastan

Marmellate

Apri la dispensa leggi l’etichetta e inserisci qualche prodotto!

Farine:

  • Farina di grano tenero tipo 00 Castello prodotta in Italia nello stabilimento di Grandi Molini Italiani di Coriano Veronese (VR).

Riso e pasta:

Riso

  • Il riso Carosio Lidl è prodotto da Curti
  • Il riso Robigna (sacchetto da 2 kg) é prodotto da Scotti

Pasta

  • La pasta marchio Italiamo trafilata al bronzo è prodotta da Pastificio Liguori Via dei Pastai 50 Gragnano (NA)
  • La pasta a marchio Combino è attualmente prodotta da Pasta Zara S.p.A. negli stabilimenti di Riese Pio X (TV) o Muggia (TS) o Rovato (BS)
  • La pasta fresca Nonna Mia é prodotta da Armando De Angelis Via Olanda, 2 – 37069 VILLAFRANCA (Verona)
  • La pasta secca a marchio De Luxe è prodotta da Pastificio Taralloro, Sammichele di Bari
  • La pasta di semola di grano duro Deluxe (Linguine, Tagliolini, …) e’ prodotta da Pastificio Artigianale Valle Scrivia- Montoggio(Ge)

Gnocchi e tortellini

  • Gnocchi di Patate “Taverna Giuseppe” – Produttore: Grandi Pastai Italiani – Via S.Orsola, 2/A – 42015 – Correggio (RE)
  • Tortellini Danieli – Produttore: Malgara Chiari & Forti (ex PAF) – Stabilimento in località Campagnole di Borghetto – Avio (TN)
  • Tortelloni al Prosciutto “Taverna Giuseppe” – 1000gr – Produttore: Raviolificio Bertani – Strada Provinciale, 56 Km 8,815 – Sesto ed Uniti (CR)

Olio aceto e condimenti:

  • Maionese in tubo 150 ml Vita D’or prodotta da RIGHETTI ALIMENTARI che produce la Maionese TUSCE’-PRIMALBA, Via Maestri del lavoro, 21
37059 Zevio – VR
  • Primadonna= Bertolli/Carapelli
  • Olio extravergine di oliva Italiamo 100% italiano imbottigliato FI004 Fiorentini Firenze S.p.A. Tavernelle Val di Pesa (FI)

Aceto

  • Aceto di Vino Bianco Winarom – 1lt – Produttore: Acetificio Mengazzoli – Levata di Curtatone (MN)
  • Aceto di Mele Winarom – 0.5lt – Produttore: Acetificio Galletti – San Daniele Po (CR)
  • Aceto Balsamico di Modena “Aceto Balsamico del Duca” – 250ml – Produttore: Grosoli – Spilamberto (MO)

Condimenti

  • Cipolle borretane sott’olio, marca Baresa. Prodotte in via c. Battisti 1059, Monsummano Terme (Pistoia). Corrisponde allo stabilimento dei Fratelli Polli
  • Pesto alla genovese marca Baresa, prodotte a Monsummano Terme da Fratelli Polli
  • Crema di zucca marca DeLuxe. Prodotte in Vicolo F. Baracca 1, San Martino di Lupari (PD). Corrisponde allo stabilimento Simens.
  • Patè di olive taggiasche marca DeLuxe. Prodotte in Via Molini 1, Diano San Pietro (IM). Corrisponde allo stabilimento Frantoio Venturino.
  • Battuto di olive leccino marca DeLuxe. Prodotte in C.da Saude, Reino (BN). Corrisponde allo stabilimento La Reinese s.r.l.
  • Salsa di pomodoro polpa fine,”ITALIAMO”,prodotto da Industrie Alimentari S.R.L nello stabilimento Incoronata zona ASI Foggia, corrisponde a Conserve alimentari Futuragri
  • Pomodorini secchi “ITALIAMO”, prodotti da Noberasco.
  • Sugo alla calabrese “ITALIAMO” prodotto da Althea S.p.A stabilimento di Parma o di Acerra

Sale

  • Il sale fino/grosso Chante Sel è prodotto in Italia da ATISALE S.p.A. Margherita di Savoia (FG)

Bevande:

Succhi di frutta

  • Il pompelmo SiTi è prodotto da Spumador
  • Il succo di frutta Vitafit (tropical cocktail) è prodotto da Parmalat
  • Il succo di limone Vitafit (Lemon) è prodotto da Polenghi

Birre

  • La birra Finkbrau in bottiglia di vetro Lidl è prodotta nello stabilimento Castello Pedavena (ex Moretti)
  • Le birre GrafenWalder(Pils,Weissbier,Strong) sono prodotte dalla Birreria Lindenbrauerei Unna (Oetker Group)
  • La birra Perlenbacher Premium Pils è prodotta in Germania da Mauritius Brauerei (Dinkelacker Schwaben Bräu – InBev)
  • La birra artiginale IPA eDark sono prodotte dal birrificio Amarcord

Alcolici

  • La “Grappa dei Colli” è prodotta da Bonollo

Analcolici

  • L’aperitivo rosso “Freeway” (tipo Sanbitter) e’ prodotto da Spumador nello stabilimento di Sulmona.

Thè

Thé Lord Nelson “Black Tea” – 50×1.75gr – Lidl Stiftung & Co. KG Stiftsbergstr,1 D-74167 Neckarsulm

Pane e prodotti da forno:

  • I grissini Certossa linea Lidl sono prodotti da GrissinBon
  • Le bruschette “Certossa” sono prodotte da Morato
  • I crackers Certossa della Lidl sono prodotti dalla Crich di Zenson di Piave
  • La Piadina fresca Italiamo è prodotta da ARTIGIANPIADA Via G. Pascoli, 20-20/A – 47853 – Cerasolo Ausa (RN) ITALY ARTIGIANPIADA
  • La “Piada Sfogliata Classica” è prodotta da Commerciale Europa S.r.l., via del Mercato, 67 – Modena nello stabilimento di via Massarenti 35-37 – Modena
  • Le Schiacciatine Certossa sono prodotte da Bottoli – Via Siena 18 Mantova
  • I Tarallucci Deluxe sono prodotti da Cara Nonna – Via L. Cannelonga Zona PIP, 71016 San Severo (FG)

Carni e affettati:

  • Parte dei Wurstel Lidl sono prodotti da Beretta (Wuber)?
  • Parte dei Wurstel Lidl (250g pollo e tacchino) sono prodotti dalla Tre Valli
  • Quasi tutti gli affettati DAL SALUMIERE (a fette, in vaschetta) sono prodotti da Grandi Salumifici Italiani (Casa Modena)
  • La bresaola Fresca Fetta Lidl è prodotta da Beretta
  • La bresaola DAL SALUMIERE è prodotta da Del Zoppo
  • Il salame cacciatore di Lidl è prodotto dai Fratelli BERETTA
  • Il prosciutto cotto Light è prodotto dal Salumificio F.lli Riva
  • La coppa fresca fetta Lidl è prodotta dal Salumificio San Carlo di Ziano Piacentino.
  • Salsicce suinelli prodotte a Piazzale Veronesi 1 – San Martino Buon Albergo; AIA gruppo Veronesi
  • Prosciutto SALUMEO di Lidl fino a pochi giorni fa era confezionato da Brendolan service srl (in Friuli)
  • Provoletta Primo Prato prodotto in Italia da M&C nello stabilimento di zona ASI, loc. Pascarola – Civano (NA)
  • Petto di pollo Dulano prodotto da Kemper (H. Kemper GmbH & Co KG – Hauptstraße 2 – 49638 Nortrup – Bassa Sassonia)
  • La porchetta è prodotta dal salumificio Fratelli BERETTA

Surgelati:

  • Molti dei gelati in vendita al Lidl a marchio Gelatelli sono prodotti da Eskim ossia Algida
  • Gelato tartufo classico prodotto da Sammontana
  • Piselli fini surgelati in vendita al Lidl prodotti da Industrie Rolli Alimentari
  • Le Pizze Taverna Giuseppe sono prodotte da Mantua surgelati S.p.a.

Prodotti Stagionali:

  • Il Burro al caviale “Deluxe” Lidl è prodotto da GOLDAL S.r.l. Via M. Pasubio, 112 – 25014 Castenedolo (BS)
  • Il Burro al salmone affumicato “Deluxe” Lidl è prodotto da GOLDAL S.r.l. Via M. Pasubio, 112 – 25014 Castenedolo (BS)
  • Il Burro al tartufo “Deluxe” Lidl è prodotto da GOLDAL S.r.l. Via M. Pasubio, 112 – 25014 Castenedolo (BS)
  • La Salsa con tartufo “Deluxe” Lidl è prodotta da Nord salse S.r.l. Via Rossana, 7 – 12026 Piasco (CN)
  • La Salsa agli scampi “Deluxe” Lidl è prodotta da Nord salse S.r.l. Via Rossana, 7 – 12026 Piasco (CN)
  • Le foglie di vite ripiene Vine leaves Eridanous sono prodotte per lidl in Grecia
  • Il Pandoro Favorina, scatola di cartone, è prodotto da Bauli.
  • Whole Duck Deluxe – Anatra ripiena con Mela e Mandarino – prodotta da SK Meat-Vertriebs GmbH Germania

Latte e derivati:

  • Il parmigiano reggiano Antichi Maestri è prodotto da Virgilio
  • Le mozzarelle di bufala Lidl sono prodotti da Francia e dalla Mandara
  • La mozzarella Merivio “Solo Latte Italiano” è prodotta da GRANAROLO spa (Ex LATBRI Latticini Italia), via San Giovanni Bosco 37/39 – Usmate (MI)
  • La ricotta Lidl a 55 cent è prodotta da Francia Latticini
  • Il gorgonzola dolce Merivo è prodotto da Igor
  • Il latte fresco Microfiltrato Latteria è prodotto da Padania srl a Casalmaggiore (CR)
  • Il robiolino Lidl è prodotto da Bustaffa
  • la besciamella Milbona è prodotta da Sterilgarda
  • Gli yogurt Latteria Magro e Intero da 150 gr sono prodotti da Latte Montagna Alto Adige (Mila) Via Innsbruck 43, 39100 Bolzano
  • Il latte ad alta digeribilità Latteria è prodotto da Mila
  • Il mascarpone della Merivo è prodotto dalla Sterilgarda
  • Lo yogurt Italiamo è prodotto da Latt. Soc. Merano, stabilimento di Via della Cava,5 Merano (BZ), azienda che produce anche i prodotti caseari della marca omonima (Merano)
  • Lo stracchino allo Yogurt “Merivio” – Produttore: Vanchiaredo SpA – Via Ippolito Nievo, 31 – 33079 – Ramuscello di Sesto al Reghena (PN) (azienda friulana che certifica i suoi prodotti come regionali)
  • Il Taleggio DOP Merivio è prodotto da Arrigoni, Pagazzano Bergamo, che certifica che i suoi formaggi sono prodotti con latte locale.
  • La Crescenza Merivio – Produttore: Venchiaredo SpA – Via Ippolito Nievo, 31 – 33079 – Ramuscello di Sesto al Reghena (PN) (Il latte è friulano da filiera controllata)
  • Il Tomino Piemontese a marchio Primo Prato è prodotto dal caseificio Pugliese Conrado di Lauriano (TO)
  • Asiago Pressato DOP “Italiamo” – 400gr – Produttore: Latterie Venete SpA – via Bassanese, 2 – 31050 – Vedelago (TV)]
  • Montasio DOP “Italiamo” – 300gr – Produttore: Latterie Venete SpA – via Bassanese, 2 – 31050 – Vedelago (TV)]
  • Panna da Cucina “LATTERIA” – Produttore: PARMALAT – Stabilimento di Via Milano, 1 – 43044 Collecchio(PR)
  • Panna da Montare “LATTERIA” – Produttore: PARMALAT – Stabilimento di Via Milano, 1 – 43044 Collecchio(PR)
  • Il latte di soia BIO Biotrend è prodotto da Abafoods – Via Cà Mignola Nuova 1775, Badia Polesine (RO)

Patatine e pop-corn:

Detersivi per piatti e lavastoviglie:

  • Detersivo Liquido Lavapiatti W5 – 500ml – Lidl Italia – Arcole (VR)
  • Pastiglie (Tab) per Lavastoviglie W5 Classic 60x18gr – Lidl Italia – Arcole (VR)

Frutta e verdura:

  • Le arance Navel sono prodotte da Di Palma Donato e Figli srl – CONVERSANO (BA) ITALYDiPalma. La buccia è EDIBILE
  • I kiwi c2 sono prodotti da Frutta c2 S.p.A. ● Via Dossi Prabiano 24 ● 37069 Rosegaferro di Villafranca (Verona)Fruttac2

Cioccolato e dolciumi:

  • La cioccolata Italiamo è prodotta da La Suissa (http://www.lasuissa.it/) Via Serravalle, 99 15061 Arquata Scrivia (AL) ed è a dir poco speciale!

Carta Igienica, Pannolini e cura personale

  • Il dentifricio Dentalux Complex 3 (Mint Fresh) è prodotto in Germania da DENTAL-Kosmetik GmbH & Co. KG di Dresda